VITIGNO  SAGRENTINO

Vigoria: media

Epoca di germogliamento: media

Epoca di maturazione: tardiva

Produzione: media e incostante

Peso medio del grappolo: grappolo medio-piccolo, semispargolo

Acino: medio

Esigenze colturali: fornisce migliori risultati quali-quantitativi con potature corte che consentono di rendere maggiormente costante la produzione e di determinare un anticipo di maturazione.

Sensibilità alle avversità: sensibile alla peronospora, presenta elevata resistenza ai freddi invernali.

Potenziale enologico: conferisce ai vini una buona complessità aromatica e un elevato contenuto in polifenoli, viene vinificato anche nella tipologia passito.

Il Sagrantino è un vitigno autoctono umbro che presenta limitata diffusione, in passato era stato quasi abbandonato mentre di recente è stato rivalorizzato. Attualmente la sua area vitata interessa pochi comuni del comprensorio di Montefalco. Presenta portamento della vegetazione di tipo semieretto, medio vigore vegetativo, buona fertilità basale ed internodi corti con nodi di media grandezza. Nei terreni argilloso calcarei raggiunge livelli ottimali di maturazione fisiologica, ottimizzando il contenuto dei polifenoli tendenzialmente elevato.